fbpx

Presentata la sesta edizione di “Natale fra Umbria e Toscana”. Undici comuni per un calendario ricco di appuntamenti

ALTOTEVERE – Si è tenuta questa mattina alle ore 11.00 nel Salone Gotico del Museo diocesano la Conferenza stampa di presentazione della sesta edizione dell’iniziativa Natale tra Umbria e Toscana. La Diocesi di Città di Castello e la Direzione del Museo diocesano dopo l’interruzione dell’edizione dell’anno scorso per le restrizioni legate al contenimento della pandemia, hanno riproposto per quest’anno l’iniziativa culturale che vedrà ben dodici appuntamenti culturali destinati ad un pubblico di turisti e cittadini.

La novità di questa edizione riguarda la partecipazione di un nuovo comune: Pieve Santo Stefano. Undici istituzioni comunali, quindi, aderiscono al progetto con un calendario programmatico legato alle imminenti festività del Natale, interesserà i mesi di dicembre 2021 e gennaio 2022, definendo una vera e propria sinergia interregionale. In questa sesta edizione 2021 viene confermata la partecipazione di tutti i Comuni dell’Alto Tevere umbro: Città di Castello, Citerna, Montone, Monte Santa Maria Tiberina, San Giustino, Pietralunga e Umbertide, mentre aderiscono come nella precedente iniziativa anche il Comune di Anghiari, Monterchi e Sansepolcro, e da questa edizione anche Pieve Santo Stefano.

Obiettivo dell’appuntamento è la riflessione sul Mistero della Nascita tramite eventi culturali che si terranno nelle chiese, nei musei, nei santuari, nei teatri, nei palazzi storici del territorio dell’Alto Tevere Umbro e Toscano, spazi di particolare bellezza spirituale, artistica e architettonica e di accresciuta suggestione grazie all’allestimento di presepi artistici.

Nella conferenza sono intervenuti il Vescovo della Diocesi di Città di Castello, Domenico Cancian f.a.m., per il Comune di Città di Castello l’Assessore alle Politiche culturali Michela Botteghi, per il Comune di Montone Roberta Rosini vice Sindaco e Assessore al Turismo; per il Comune di San Giustino Milena Ganganelli Crispoltoni Assessore alle Politiche culturali; Roberta Manfroni responsabile Ufficio cultura del Comune di Monte Santa Maria Tiberina, Federica Radicchi Assessore alle Politiche culturali e don Francesco Cosa, parroco del Comune di Pietralunga; Sara Pierucci, Assessore alle Politiche culturali del Comune di Umbertide.

Per la Regione Toscana erano presenti: Francesca Mercati Assessore alle Politiche culturali del Comune di Sansepolcro, Manuela Malatesta Assessore alle Politiche culturali del Comune di Monterchi, Alessandro Polcri sindaco del Comune di Anghiari.

A coordinare la conferenza Catia Cecchetti ideatrice e coordinatrice dell’iniziativa. Il primo evento dal titolo Natale, il calore della tenerezza per tutti i viventi si terrà a Monte Santa Maria Tiberina a Palazzo Bourbon del Monte sabato 11 dicembre alle ore 17.00 con la Presentazione del progetto fotografico “Gli animali nostri insegnanti” a cura di Iris Valorosi. Domenica 12 dicembre alle ore 16.00 presso Aboca Museum a Sansepolcro è in programma la Visita guidata tematica di Aboca Museum e attività di laboratorio I doni che curano con iscrizione obbligatoria alla sezione dedicata agli eventi del sito www.abocamuseum.it. Il terzo evento è previsto nella Chiesa parrocchiale di Lama nel Comune di San Giustino venerdì 17 dicembre alle ore 21.00 Violini sotto le stelle con l’Orchestra Giovanile d’Archi Novamusica di Sansepolcro, diretta da Laureta Cuku Hodaj. Armonie di Natale con il baritono Andrea Sari è il concerto che si terrà domenica 19 dicembre alle ore 21.00 presso Auditorium di Santa Chiara a Sansepolcro. Il quinto evento Natale in Chorus si terrà a Pieve Santo Stefano, comune coinvolto per la prima volta nell’iniziativa, nella Chiesa della Collegiata, giovedì 23 dicembre alle ore 21.15 che vedrà esibirsi il Coro Altotiberino di Pieve diretto da Andrea Pisani con “I concertisti” – Orchestra Giovanile di Archi.

Giovedì 26 dicembre alle ore 18.00 nella Chiesa Collegiata a Montone vedrà protagonista la Corale “Braccio Fortebraccio” di Montone diretta Stefania Cruciani con il concerto Puer natus est. Nel Santuario di Santa Maria a Petriolo di Citerna Cinecittà trio eseguirà Musica del grande cinema mercoledì 29 dicembre alle ore 21.00. Gli appuntamenti di gennaio saranno ben cinque: ad Anghiari sabato 1° gennaio alle ore 16.00 I fiorentini ad Anghiari, alla scoperta di Palazzo Pretorio: con l’apertura straordinaria e visita alle antiche carceri assieme ad uno degli antichi luoghi teatrali di Anghiari (Prenotazione obbligatoria Museo della Battaglia e di Anghiari Tel. +39 0575 787023 museobattaglia@anghiari.it). Il nono evento vede protagonista la Corale polifonica Pietralunghese che con il Direttore Rolando Tironzelli celebrerà 25 anni in coro nella Pieve di Santa Maria nel Comune di Pietralunga domenica 2 gennaio alle ore 17.00. Celebrate the King è l’evento di Monterchi che si terrà presso il Teatro comunale in Via Parco delle Rimembranze, mercoledì 5 gennaio alle ore 21.00 con l’esibizione del Coro Gospel Altotiberino diretto da Paolo Fiorucci. Penultimo appuntamento sabato 8 gennaio alle ore 18.00 al Museo di Santa Croce di Umbertide Concerto semiserio con Mozart, Strauss, Arditi e altri del Gruppo d’archi de “I Concertisti” con il soprano Alessandra Benedetti sotto la direzione di Gianfranco Contadini, presente in sala. A chiudere il programma domenica 9 gennaio alle ore 17.00 nel Salone San Giovanni Decollato a Città di Castello Nostalgia del Natale con l’Ass.ne Corale “Octava Aurea” – Perugia e il Coro di Voci Bianche e Giovanile diretti da Mario Cecchetti, present in conferenza stampa e Klara Luznik in collaborazione con la Scuola Comunale di Musica “Giacomo Puccini” di Città di Castello.

Dunque, un calendario fitto di appuntamenti che consentirà la scoperta di luoghi ricchi di suggestione grazie ad eventi culturali in grado di elevarne il valore e favorirne la conoscenza ed il raccoglimento mistico-spirituale proprio del Natale.