Mostra del libro antico: un’anteprima d’eccezione con i libretti di Mal’Aria

CITTA’ DI CASTELLO – Anche quest’anno la Mostra del Libro e della Stampa antica di Città di Castello si farà introdurre da un’anticipazione di lusso: la mostra su Arrigo Bugiani ed i libretti di Mal’Aria presso Palazzo Vitelli a Sant’Egidio, che sarà inaugurata domani venerdì 26 agosto, una settimana prima dell’evento, in programma il primo fine settimana di settembre, da venerdì 2 a domenica 4, presso il Loggiato Gildoni.

Il collegamento tra Città di Castello e Arrigo Bugiani, operaio dell’Ilva, scrittore, editore nell’Italia tra Secondo Dopoguerra e Prima Repubblica, sono i 569 fogli di formato A4 stampati su carta di risulta o di scarto tipografico ripiegati in quattro in modo da formare otto paginette, ognuna delle quali contiene un testo o un disegno.

Pensati ed editi da Bugiani come i libretti di Mal’Aria, vi scrissero importanti artisti del periodo come Manzù, Guttuso, Boccioni, Modigliani, Morandi, e importanti poeti dell’epoca come Ceronetti, Longanesi, Ungaretti, Montale. Una selezione di queste opere saranno esposte e presentate alle ore 17.00 di venerdì 26 agosto da Maria Elisa Leboroni e dal figlio di Bugiani, Orso. La mostra, dal titolo “La pazienza di Arrigo Bugiani. Un ritratto attraverso i libretti di Mal’Aria”, è curata da Simone Giusti e Mauro Papa.